Vini Cescon nuovo sponsor per il Venezia


La famiglia degli sponsor commerciali del Venezia 1907 cresce con l’ingresso della Cescon Italo Storia e Vini S.r.l..

La prestigiosa azienda vinicola di Ormelle (TV) ha voluto legare il proprio nome a quello di Venezia scegliendo di sostenere la società lagunare. Nata nel 1954 da un’intuizione di Italo Cescon, da subito si distingue nella zona del basso Piave per la vendita di vino esclusivamente in bottiglia, specie per le Osterie ed i Ristoranti, vestendola da subito con un’immagine unica e ancor oggi quanto mai attuale: l’etichetta in carta paglia scritta interamente a mano e l’inconfondibile Tralcetto.

Nel 1967, dopo gli ingenti danni recati dall’alluvione del 6 novembre 1966, che la famiglia Cescon si trasferisce nella sede attuale dell’azienda a Roncadelle, anche per dar seguito alle necessità di ampliamento della sede logistica e produttiva dovuto al progredire della distribuzione che vedeva i vini già ben posizionati sui mercati di Roma e Milano.

Gli anni settanta segnato l’affermarsi dei vini di casa Cescon anche a livello europeo con le prime richieste di esportazione in Germania, in Svizzera ed in Francia, a testimonianza dell’innata capacità imprenditoriale del fondatore Italo, capace di far apprezzare i propri vini al mercato dell’alta gastronomia e dei ristoranti del Vecchio Continente.

A metà degli Anni Ottanta, ultimati i lavori di ammodernamento della cantina e dopo l’estirpo di una parte di vecchie viti di San Polo di Piave, sono state messe le fondamenta del vigneto de “La Cesura”, la linea cru di vini Doc Piave che per un ventennio ha regalato importanti soddisfazioni e riconoscimenti anche a livello internazionale, in particolare con gli autoctoni Raboso Doc Piave e Manzoni Bianco 6.0.13, conosciuto anche come Incrocio Manzoni 6.0.13.

Dagli Anni 90 la terza generazione, Gloria, Graziella e Domenico, ha portato quel pizzico di entusiasmo fatto anche di ricerca e sperimentazione, per accrescere la riconoscibilità del marchio e la qualità dei prodotti e nel 2006, in risposta all’evoluzione delle esigenze del consumatore moderno sempre più competente e selettivo, si è reso necessario un restyling del marchio, anche de “Il tralcetto” e dell’immagine aziendale Italo Cescon mantenendone intatta la storicità e la forza comunicativa.

L’obiettivo di oggi è comunque lo stesso di cinquant’anni fa. Guidati dalla tradizione che ci insegna il valore del tempo, della cura e del lavoro e dal rispetto per la terra e dall’amore per la genuinità, l’Azienda si auspica di poter diventare un punto di riferimento per gli estimatori del buon bere.


www.cesconitalo.it